La storia

Franco Piccoli ha iniziato la sua attivit√† di tornitore in lastra pi√Ļ di cinquant’anni fa a Venezia, lavorando prima come dipendente e poco¬†dopo in proprio, trasferendo subito ¬†la nascente attivit√†¬†in terraferma.

All’inizio da solo con attrezzature di fortuna ed in luoghi impropri che per√≤ gli consentono di muovere i primi passi nel mondo della subfornitura dedicata all’illuminazione, mercato fiorente nell’entroterra veneziano.

La prima sede di una certa importanza viene fissata in una zona rurale nelle vicinanze di Noale, e li rimane per circa quarant’anni: qui la Piccoli Franco che poi diventer√† Piccoli Srl conosce periodi di crescita sempre pi√Ļ intensi e¬†molti investimenti¬†vengono fatti in capitale sia¬†umano che tecnologico.

Negli anni ’80 vengono acquistate le prime macchine semiautomatiche e quelle a controllo numerico.

Sempre negli stessi anni viene intrapresa anche una strada nuova, allora, per l’azienda: lo stampaggio con presse oleodinamiche.

Si investono i primi capitali nelle prime presse idrauliche che portano risultati insperati in poco tempo.

Negli anni successivi si continua l’attivit√† di allargamento del bacino di utenza dei¬†prodotti della¬†Piccoli Franco e, nel 2000, con l’inserimento del figlio Davide nell’organico,¬†la Piccoli srl inizia una intensa attivit√† di marketing in Italia e all’estero partecipando a moltissime fiere ed esposizioni¬†afferenti ai pi√Ļ diversi mercati.

Nel 2006, a causa anche della mancanza di possibilit√† di allargamento ulteriore¬†della vecchia¬†sede, l’azienda¬†viene spostata definitivamente e opportunamente nella zona industriale¬†di¬†Noale.